Danni indiretti

Cosa succede in azienda quando un incendio o un guasto ad un macchinario rallenta o arresta la produzione? Come può un’azienda tutelarsi dal conseguente calo dei ricavi di vendita che servono a far fronte ai costi fissi e per produrre utili?

La polizza “danni indiretti” (o danni da interruzione di esercizio) permette di tenere indenne l’assicurato dalle conseguenze economiche causate dall’interruzione dei ricavi operativi nel periodo in cui la produzione è interrotta totalmente o parzialmente a seguito di un evento previsto dalla polizza INCENDIO.

Garantisce quindi all’azienda la costanza del flusso di cassa, per far fronte ai costi fissi ed insopprimibili e garantendone il mancato utile come: determinando la medesima situazione patrimoniale e finanziaria che si sarebbe realizzata in assenza di danni.

La corretta valutazione del danno derivanti da un’interruzione d’attività, la si ha solo procedendo con la riclassificazione del bilancio, questo permette di individuare l’esatta somma da assicurare in caso di interruzione dell’attività, derivante da un evento assicurato nella polizza Incendio.

Molto importanti nelle predisposizione di questo contratto sono le estensioni di garanzie che devono essere opportunamente richiamate ad integrazione di quanto già indicato nella polizza incendio.

Sul mercato ci sono varie forme di polizze e cioè:

  1. Polizza Danni Indiretti sul Margine di Contribuzione
  2. Polizza Loss of Profit di emanazione anglosassone
  3. Polizza in forma di Diaria Giornaliera
  4. Polizza forfettaria su percentuale del danni subito

Contattaci

Compila il form a sinistra per qualsiasi richiesta di informazioni, preventivo o collaborazione.